top of page

Navigando la Dualità: Accettazione, Resistenza ed Equilibrio tra Negativo e Positivo


Non essere in resistenza al normale flusso della vita e averne una buona comprensione è la chiave per una buona e serena esperienza. Tuttavia, vivere in una società non emotivamente consapevole condiziona la nostra percezione con quello crediamo sia “giusto“ o “sbagliato“ vivere, pensare e provare. Oggi spiego nel dettaglio le sfide di vivere una vita consapevole della dualità fra negativo e positivo per comprenderne e ristornarne l’equilibrio.




Resistenza all'indesiderato


L'indesiderato è tutto ciò che crea dolore e sofferenza nella vita. Siccome siamo abituati a vedere le esperienze negative con occhio giudicante e di disprezzo, queste esperienze diventano fonte di resistenza, diventano cioè, motivo per creare forti posizioni di disprezzo verso a ciò che ha causato dolore e di resistenza al dolore stesso.


Immaginalo in questo modo: se senti paura della mancanza di denaro e non sei disposto a percepirla perché è una sensazione che rifiuti, bloccherai quella sensazione. Quello che accade è che quella sensazione, non smetterà di esistere, ma rimarrà bloccata nel tuo corpo fino a diventare parte di te. Molti di voi sono già consapevoli del fatto che attraiamo ciò che siamo e se siamo le nostre paure indovinate cosa potete attrarre... più di quella paura.



È importante considerare il negativo come un'esperienza neutrale per averne un'esperienza naturale. Il negativo e il positivo avverranno costantemente nella tua vita per causare alternanza che ti permetterà di muoverti consapevolmente verso quello che desideri. Il concetto viene spesso chiamato contrasto. Attrarre quello che non vuoi è il tuo modo per muoverti verso a quello che vuoi.

Esamina con cura qual è il tuo attuale rapporto col negativo. Sei consapevole che è una forza necessaria o la dipingi come un indesiderato evento al quale applichi resistenza e reputi sia sbagliato, colpa tua o ingiusto vivere?


Una volta trovata la risposta puoi cercare le radici delle tue credenze che possono appartenere al contesto sociale in cui sei cresciuto o a sensazioni più personali, come quella di non ricevere mai quello che vuoi (spesso causata da un modello genitoriale quotato alla premiazione condizionata).

È da considerare anche il fatto che il negativo possa essere invece considerato qualcosa di positivo di per sé e anche questo può essere dannoso (come dicevo è neutrale). Sin da piccoli siamo abituati a vivere il negativo come necessario per la nostra felicità futura. Per esempio, ci viene insegnato che andare a scuola, anche se non ci piace, è una cosa necessaria e che porterà risultati positivi nel futuro. Non esaminerò tutte le conseguenze di questo pensiero oggi, ma considerate questo: questo pensiero implica che il nostro risultato positivo derivi dalla esperienza precedente di uno stato negativo e anche questo non è sano. Il motivo? Squilibra il tuo sistema emotivo associando il piacere a una conseguenza del dolore e questo non è necessariamente il caso. Si può vivere del positivo senza che sia necessariamente complesso e doloroso. Credere il contrario, significa forzare la tua esperienza di vita verso il negativo per avere quello che vuoi e questo è sbagliato e pericoloso per la tua vita.


Esercizio: Prova a vivere il negativo come desiderato. Ti senti triste? Festeggialo come se fosse il fine di tutta la tua vita essere infelice. Viviamo in una società che ci bombarda di messaggi che ci spingono a essere felici e a vivere meglio e questo ci fa pensare che stare male sia sbagliato. Immagina come sarebbe se le persone volessero essere tristi invece. Quel dolore che associ all'emozione negativa svanirebbe in poco tempo. L'obiettivo dell'esercizio è solo quello di mostrare come il significato che attribuisci all'emozione cambia l'esperienza della stessa e ti permette di iniziare ad adottare una lente più neutrale e naturale della tua esperienza emotiva.


Resistenza al desiderato


Questa è un pochettino più complessa da scomporre poiché può essere causata da diverse cose.

Chiunque abbia una cattiva esperienza del positivo ha vissuto in un contesto non celebrativo dei risultati o che sfavorisce la positività. Non solo questo, chiunque abbia patito molto dolore può vedere il positivo o la volontà di focalizzarsi consapevolmente su di esso, come un tradimento verso sé stesso e come fonte di dolore. Questo perché può essere interpretato come un gesto di annullamento e invalidazione della propria esperienza che può causare ancora più sofferenza.


Accettare la resistenza che stai vivendo è fondamentale. Hai bisogno di comprenderla non di respingerla. Una volta fatto questo potrai essere più leggero e aperto a vivere con più positività. Considera il fine come un'esperienza più completa della vita e della sua dualità. Un'esperienza umana naturale senza attaccamento o resistenza alle tue emozioni. Per aiutarti nella processazione emotiva della resistenza consiglio di leggere : Accettazione: La Chiave per la Guarigione Emotiva e Resistenza: l'Ostacolo numero uno alla manifestazione consapevole .



Il normale equilibrio di positivo e negativo


Cerchiamo di creare un quadro generale che possa aiutare ad avvicinarsi alla concettualizzazione ideale di queste due forze. Il negativo (ovvero l'indesiderato) è ciò che ci insegna. Il positivo rappresenta il desiderato e i tuoi punti di attrazione. E’ un’enorme segnale che indica all'universo quello che vuoi.


Il tuo desiderio è importante. Per l'Universo darti quello che vuoi è l'unica cosa che conta, poiché, così facendo, può conoscere con più chiarezza quello che lui stesso vuole e preferisce creare di più. Non solo, è una spinta a rendere l'esperienza del desiderato sempre migliore e più pura.

Concentrandoti sul positivo aiuti l'Universo nel suo processo di consapevolezza.

Ecco una rappresentazione più tecnica che può aiutare alcuni di voi: Ogni cosa in natura è polarità (+ e -) che produce un movimento. Il negativo è il “+” energetico che causa il movimento verso il positivo che è il “-“ energetico.


La vita è un'alternanza di positivo e negativo che danno vita a contrasto, quindi attrazione e movimento costante verso l’espansione. Non eviterai mai il negativo, poiché è necessario a una costante espansione universale. L’unica cosa che puoi fare è vivere il negativo senza giudizio e focalizzarti su quello che desideri, sapendo che dove la mente va l’energia segue.



Conclusioni


La chiave per una vita bilanciata e una buona esperienza è un approccio sano alla vita stessa. Abbracciare le sue polarità è fondamentale all’espansione della tua consapevolezza. Evita di identificarti con il negativo e muoviti verso il positivo. Utilizza la tua mente per guarire il passato e concentrarti positivamente sul futuro


Una buona settimana! 👋😊


Grazie per aver letto l'articolo! Iscriviti gratuitamente per ricevere nuovi post e per supportare il mio lavoro.


Se volete consulenza mirata e diretta Prenotate il vostro appuntamento su AstralCanvas.com



1 visualizzazione0 commenti

Post correlati

Mostra tutti

コメント


bottom of page